ELI – Italia

Progetto internazionale ELI (Extreme Light Infrastructure)

Il progetto ELI (Extreme Light Infrastructure), incluso nella roadmap ESFRI dal 2006, prevede la realizzazione di un’infrastruttura distribuita basata su tre siti situati nell’Europa orientale (Romania, Repubblica Ceca, Ungheria). La fase preparatoria ELI è stata finanziata dall’Unione Europea con il supporto di 40 istituti di ricerca provenienti da 13 paesi. Nel 2009, il comitato direttivo ha dato mandato alla Romania, alla Repubblica Ceca e all’Ungheria di attuare congiuntamente il progetto ELI attraverso la costruzione di un’infrastruttura distribuita su 3 pillars (pilastri):

  1. ELI – Nuclear Physics (ELI-NP) in Magurele (Romania);
  2. ELI-Beamlines in Prague (Czech Republic);
  3. ELI – Attosecond Light Pulse Source (ELI-ALPS) in Szeged (Hungary).

La costruzione dei tre pilastri è interamente finanziata dai fondi strutturali dell’UE. L’inizio del funzionamento dell’infrastruttura era originariamente previsto nella seconda metà del 2017. L’avvio dell’operazione “friendly” user access è prevista per il 2019.

“ELI-ITALY”: la rete italiana su Extreme Light Infrastructure

CNR e INFN hanno contribuito attivamente alla fase preparatoria ELI. Nel 2012, INFN, CNR ed Elettra Sincrotrone Trieste hanno presentato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca italiana una proposta di ricerca congiunta a lungo termine da attuare attraverso un impegno coordinato degli scienziati delle tre istituzioni con il duplice obiettivo di sviluppare il know-how per un uso esperto delle strutture ELI da parte della comunità nazionale e contribuire alla realizzazione dei tre pilastri.

ELI-Italy presso l’Istituto Aazionale di Ottica

L’attività presso il laboratorio di Irraggiamento con Laser Intensi dell’INO si concentra sulla generazione di particelle ad alta energia tramite accelerazione laser-plasma (LPA) e applicazioni alle scienze biologiche e mediche. Ciò viene effettuato attraverso studi sperimentali su diversi aspetti della LPA, inclusi schemi di eccitazione dell’onda Laser-Plasma, meccanismi di iniezione interna, interazione laser-target per generazione di raggi X e accelerazione di ioni leggeri, schemi compatti per la generazione di raggi X e gamma. Nell’ambito del progetto ELI-Italy il laboratorio ILIL ha realizzato un potenziamento dell’Infrastruttura laser, denominato ILIL-PW che include un upgrade del laser di alta potenza ad impulsi ultracorti a potenze fino a 240 TW e una nuova sala sperimentale di altissima intensità, dotata di schermature radiologiche, con controllo remoto e configurazioni di focalizzazione a focale lunga e focale corta.